Mostra GFCR 2012: SfregiArte (di Paolo Scrimitore e Pino Farcomeni)

Abbiamo scelto un tema, lo abbiamo sviluppato fotograficamente, abbiamo assistito alle operazioni di giuria e, infine, visto  il risultato di tutto questo salutandoci e brindando insieme al futuro con tutti gli amici che hanno partecipato all’inaugurazione.

In  mostra 40 immagini singole e 4 portfolio; è stata esposta  una selezione delle foto presentate  al concorso organizzato dal Gruppo Foto CRALT (FIAF 1996) ed articolato in 2 sezioni: foto singole (tema fisso),  portfolio (tema libero); hanno partecipato 29 autori  con 183 foto singole e 17 portfolio.

Il tema è stato “ammiccato” dal termine SfregiArte e così declinato nel regolamento:

Writers (muri, serrande, vagoni …), crepe, pubblicità abusiva, vetustà, degrado:  segni quando deturpanti e quando forme d’arte inconsapevole. L’autore dovrà rappresentare secondo la propria visione come i “segni”, dell’uomo o del tempo, si contestualizzano nei luoghi ove appaiono, modificandone l’aspetto , deturpandoli o arricchendoli.

L’articolo è in revisione, saranno meglio ordinate ed le immagini  per meglio descrivere il tema fotografico trattato e l’evento correlato.

Questa voce è stata pubblicata in Progetto SfregiArte. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mostra GFCR 2012: SfregiArte (di Paolo Scrimitore e Pino Farcomeni)

  1. Un GRANDE plauso a tutti i partecipanti a prescindere dal verdetto della giuria (che, come tutti i verdetti, può essere condivisibile o meno).

    Visto che l’articolo è in fase di restyling, mi permetto di suggerire l’organizzazione delle foto in formato galleria e un raggruppamento delle stesse in sezioni (opere, opere premiate, serata giuria, serata premiazione) per una migliore leggibilità dell’articolo stesso.

    Un salutone
    Alessandro

  2. admin scrive:

    Corrette osservazioni. In questo caso sarei di parte ma a prescindere da cio’ sono convinto sul fatto che le giurie sono incontestabili, ma possono essere incondivisibili :-) . Per quanto riguarda l’articolo in effetti dovremmo dargli una sistematina… lo faremo asap :-)
    ciao
    Pino

Lascia un Commento