HDR – Primi scatti dopo il corso di Vincenzo

Eccoci qui!

Dopo le 3 lezioni effettuate da Vincenzo, non ho resistito e mi sono messo subito all’opera.

Pochi scatti, giusto per iniziare a prenderci la mano (bugia, ne ho fatti una marea, ma ve li risparmio! :D :D :D )

Inizio da questo, il primo in assoluto pensato in ottica HDR.

Classico tramonto, con il cielo infuocato (e luminoso) ed il resto parecchio in ombra; ho pensato che le grandi differenze di luce nelle varie zone fossero un buon test per l’HDR; ecco i tre scatti di partenza:

…dopo aver smanettato furiosamente su photoshop, sono arrivato a questo:

Poi, sempre nello spirito di fare dei test per prender confidenza con lo strumento piuttosto che cercare subito lo scatto spettacolare, ho fatto queste altre 3 foto dietro casa, foto apparentemente (anzi sicuramente) prive di significato, ma utili per iniziare a capire le prime potenzialità dell’HDR:

L’effetto finale – ottenuto lavorando prima con Photomatix poi con Lightroom, mi ha colpito molto:

La foto sembra quasi aver acquistato significato…

La foto successiva è stata scattata ai piedi della scalinata della Basilica di San Pietro e Paolo, all’EUR.

Chi conosce il luogo sa benissimo che qui la fila di siepi ed alberi è spesso molto in ombra e l’effetto ottenuto con una foto qualsiasi è piuttosto bruttino (vi risparmio i 3 scatti iniziali, ma fidatevi :) )

Infine ho voluto provare alcuni effetti speciali che offre Photomatix, producendo 2 immagini diverse partendo dalla stessa serie di 3 scatti..

 

…e ritoccando poi le foto in Photoshop per ridurre al minimo l’effetto ghosting.

 

Per oggi mi fermo qui. Vi ringrazio in anticipo per i suggerimenti che mi darete.

Ciao a tutti

Piero

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Gallerie Fotografiche, HDR-B&W-Pano, Varie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a HDR – Primi scatti dopo il corso di Vincenzo

  1. Vincenzo scrive:

    Bravo Piero ad aver aperto l’argomento!
    Va tutto bene e i primi risultati sono più che incoraggianti. Attento alla troppa saturazione e al “Photomatix effect”. Comunque il padroneggiamento è a dir poco ottimo.
    Mi piace il bianco e nero, suggerirei solo un po’ di attenzione al cielo, un po’ troppo scuro rispetto alla terra, se c’e’ “drama” e’ difficile che la terra e’ più luminosa del cielo.
    Continua così! Per i dettagli poi ne parliamo nella serata del 19.
    Mi permetto di spostare l’articolo alla categoria “HDR-B&W-Pano” così da tenerne meglio traccia per l’argomento.
    Avanti gli altri!!!
    Ciao, Vincenzo

  2. Stefano scrive:

    Bene, mi sembri già molto avanti sia nel padroneggiamento della tecnica che nei risultati in particolare la Basilica di San Paolo è venuta molto bene. La foto dietro casa (a proposito quel posto mi sembra di conoscerlo) e il tramonto per il mio modo di vedere le desaturerei un poco.
    Complimenti, ciao.

  3. Pierluigi Alto scrive:

    Grazie, Vincenzo. I tuoi suggerimenti, come le tue lezioni, sono preziosi per tutti noi. :)

    Stefano…e si scoprì che siamo vicini di casa. ;)

  4. Giuseppe Farcomeni scrive:

    Mi sono cimentato con l’HDR non appena ho cominciato a smanettare con il digitale e devo dire ad onor del vero seguendo le lezioni web di un altro grande maestro del nostro circolo ed ex responsabile della formazione @Aristide Torrelli, che con piacere saluto. Ora a prescindere dall’aspetto tecnico mi piacerebbe soffermarmi su un altro aspetto e piu precisamente sul fatto di fare attenzione a non lasciarsi rapire dal fattore estetizzante dell’immagine. Non a caso lo stesso Vincenzo durante la sua lezione ha parlato di uso dell’HDR per avere una maggiore “latitudine di posa” per poter gestire situazioni critiche e/o per avere una maggior qualità dell’immagine in tutto il range (0-255) dei livelli dell’istogramma. Attenzione quindi a non esagerare nel tone mapping ,perchè si rischia di avere effetti belli esteticamente, che aggiungono significato “cromatico” ma non documentale o concettuale. Precisavo questa cosa perchè ad un certo punto del tuo articolo scrivevi: “La foto sembra quasi aver acquistato significato…” seppur la frase era composta con condizionale e puntini di sospensione :-) Per me esperimento tecnico riuscito e ottimi i risultati! Ciao P

  5. Pierluigi Alto scrive:

    Grazie, Pino. Ho “metabolizzato” e, spero, messo in pratica il tuo suggerimento nelle uscite successive. La strada è lunga, ma grazie ai vari consigli è un piacere percorrerla! :)

Lascia un Commento