Photocontest #12 – Un’inquadratura diversa dal solito – I Risultati

Si sono concluse le votazioni del nostro Photocontest #12, proposto da Enrico Quattrini, vincitore del precedente Photocontest.

Questo il tema:

“Un’inquadratura diversa dal solito – Cerchiamo intorno a noi nuovi punti di vista, sperimentiamo inquadrature dal basso o dall’alto, composizioni ardite e fuori dal comune.”

Hanno partecipato 14 iscritti; 38 le foto in concorso

Hanno votato 20 persone per un totale 60 voti  e 58 commenti 

Quasi tutti i partecipanti hanno ricevuto almeno un voto.

Ed ecco le foto votate con i relativi commenti ricevuti.

Prima Classificata (9 preferenze): 

05 – C’è qualcuno (Ornella Latrofa)

Commenti (9):
Così diversa dal solito da non consentire di identificarne il posto, la struttura ed ancor meno le persone (che sembrano quasi scimmie)
scatto veramente particolare, nell’inquadratura coesistono soggetti umani e figure geometriche, ho guardato la foto molte volte ed ancora non ho capito dove potrebbe essere stata scattata… poi mi piace pensare che i bambini inquadrati sono li casualmente
Un grafismo reso vivo dalle presenze umane incastonate nelle geometrie circolari di questo bianco e nero.
Anche in questo caso la ripresa dal basso verso l’alto ha messo in evidenza aspetti geometrici e forte curiosità su quanto stava accadendo nella scena. Inquadratura ricercata ma anche significato…
Una foto che incuriosisce, quindi stimola. Effettivamente inusuale
La ripresa dal basso attraverso il vetro rende inquietanti le figure umane che hanno posture differenti.
Ottima idea compositiva ottimamente fuori centro per evidenziare la dinamica della scena
L’attimo, il punto di ripresa e l’ambientazione destano interesse in relazione al tema.
Foto particolare e pienamente in tema.
___________________________________________________________________________________

Foto con 8 preferenze (Seconda Classificata)

38 – Upside down (Enrico Quattrini)

Commenti (7):
Mi piace il contrasto netto tra il vuoto del cielo e la cornice del palazzo perfettamente centrato
Apprezzo il punto di vista utilizzato per lo scatto
Somiglia ad una grande lampadina che si accende per ispirare un’inquadratura diversa…
Un bianco e nero in cui il colpo d’occhio è catturato dalle linee e dalle curve, dai chiari e dagli scuri; una composizione rigorosa in cui la presenza umana rende leggibile e forte l’insieme.
In questa immagine è evidente come sia prevalente e ben gestita la geometria e l’equilibrio delle forme ma considerando il punto di vista è ottimamente aderente anche con quanto richiesto dal tema.
Bella la composizione e l’equilibrio delle forme. Il punto di vista al servizio dell’eleganza estetica.
Mi ha affasciato la simmetria.

___________________________________________________________________________________

Foto con 5 preferenze (Terze Classificate a pari merito)

25 – Scacchiera (Luca Porro):

Commenti (5):
Mi piacciono gli ampi spazi dove le persone sono rappresentate piccole… come lo siamo nell’universo
L’immagine ci presenta un divertente contrasto tra quella che appare come una gigantesca scacchiera ed i sui minuscoli umani/pedoni. Una bella invenzione, ben riuscita.
Una vista dall’alto che sfrutta bene il potere visivo delle geometrie per suddividere in diverse parti la scena ripresa
Seppur apparentemente facile questi scatti dall’alto che raffigurano spazi e persone non sono mai semplicissimi se non altro perché è necessario avere la pazienza di aspettare il momento giusto in cui la distribuzione delle persone è equilibrata ed omogenea. In questo scatto si poteva “attendere” di piu ma l’effetto finale è comunque apprezzabile.
Interessanti le geometrie diagonali popolate, esaltate dalla “disordinata” presenza dell’elemento umano.

34 – Tokyo-Dentro il grattacielo (Francesca Romana Mariani):

Commenti (5):
Bello lo spaccato del caffè interno e il gioco di livelli della strada e dai grattacieli esterni, senso di calma e vuoto (di persone) inaspettati vista la densità di edificato
Tema centrato: il punto di ripresa da appieno la sensazione dell’altezza del grattacielo con due piani diversi, l’interno del grattacielo e l’esterno, fino alla strada.
Composizione diversa e soprattutto ben calibrata. Splendido il taglio a metà che divide l’interno e l’esterno.
La prospettiva scelta ci permette un punto di osservazione multiplo: la prospettiva di ciò che è all’ esterno ma soprattutto la varietà della vita nell’interno (il gruppo, la solitudine o il vuoto). Un punto di vista che, oltre le apparenze, regala una riflessione verso una visione più intima.
Bella idea grafica, sarebbe stata perfetta con una maggiore attenzione alle simmetrie

___________________________________________________________________________________

Foto con 3 preferenze

01 – Al giro di boa (Enrico Quattrini):

Commenti (3):
Immagine gradevole nei colori e nella composizione. Ben reso anche lo sforzo dei nuotatori
Molto suggestiva ed inusuale
Luce, ombre, toni, dinamica, punto di ripresa, composizione; tutto contribuisce all’insieme che cattura piacevolmente lo sguardo!

04 – Briefing (Stefano Felice):

Commenti (2):
La palla da volley in attesa dei giocatori che per ora sembrano voltargli le spalle prima di chiedergli di non “tradirli” durante il gioco
Il tema è sicuramente centrato: la palla in primo piano e la rete descrive molto bene di quale sport si tratta ed anche il momento è ben rappresentato con tutti gli atleti radunati ad ascoltare le direttive/consigli dell’allenatore

15 – In sospensione (Paolo Scrimitore):

Commenti (3):
Tema centrato: ’inquadratura dal basso e obliqua da senso di dinamicità.
Ottimo punto di ripresa, il soggetto risulta slanciato e la sospensione lo rende molto dinamico
Il punto di vista dal basso permette bene di catturare il momento ed esprimere, con la sospensione dell’atleta, l’estremo dinamismo della scena.

22 – Riflessi editoriali (Paolo Scrimitore):

Commenti (3):
Mi ha colpito l’armonia fra la semplicità della composizione e la precisione geometrica delle linee dove l’unica confusione colta dal fotografo, la fanno i riflessi e i colori delle copertine dei libri. Non so perché ma guardo la foto e penso che sia stata una donna a scattarla.
Interessante gioco di prospettive molto ben costruito
La prospettiva e il riflesso danno una spazialità su tutti i lati.

26 – Sinuosità (Ilaria Pellicane):

Commenti (3):
Interessante impronta Escheriana
Linee che si confondono e che confondono l’osservatore facendo perdere dimensione alla figura umana.
Un buon bianco e nero di una prospettiva fuori dal normale.

___________________________________________________________________________________

Foto con 2 preferenze: 

07 – Cielo-Acqua-Cielo (Salvatore Castrogiovanni):

Commenti (2):
Composizione ardita e funzionale
Composizione singolare e di effetto, colori belli e decisi in contrasto con le onde d’acqua e le sfumature spennellate dagli uccelli che sembrano “nuotare” tra gli edifici

13 – Frecce (Vincenzo Amarante):

Commento:
Enigmatica.

18 – Magie barocche (Francesca Sabatini):

Commenti (2):
Ancora più suggestivo da questa inquadratura il San Carlino alle 4 fontane
Un occhio alle geometrie e uno all’arte. Molto gradevole

21 – Perle al Cupolone (Pierluigi Alto):

Commenti (2):
Il luogo è visitatissimo, ma il punto di vista in questo caso è abbastanza originale
La scelgo d’istinto per la composizione di tre elementi che amo e che fan parte della mia quotidianità

31 – TIM-Parco de Medici (Daniele Trasatti):

Commenti (2):
Riflesso ben sfruttato, il ponte sembra assorbito dalle forme
Il particolare punto di ripresa contribuisce a creare un gioco di riflessi che, inserendo nuvole in un cielo altrimenti sereno, evoca pensieri alternativi alla realtà evidente.

35 – Tra i grafismi (Paolo Scrimitore):

Commenti (2):
Un surreale ed emozionante colpo d’occhio anche per i grafi che sono rappresentati a terra
Apprezzo il punto di vista utilizzato per lo scatto

37 – Twin Towers (Mole) (Salvatore Castrogiovanni):

Commenti (2):
Gran bel colpo d’occhio, ottimo riflesso della Mole. La foto mi piace perché l’inquadratura ti colpisce sia se la guardi nello sviluppo verticale che nella profondità orizzontale
Bello il disegno prospettico della foto e l’immagine riflessa della mole, che appare così vera da attrarre la turista più dell’originale

___________________________________________________________________________________

Foto con una preferenza: 

10 – Col naso all’insù (Francesca Sabatini):

Commento:
Titolo e tema pienamente azzeccato. A volte basta davvero alzare il naso per ammirare punti di vista inconsueti

12 – Devozione Riflessa (Amleto Tommasi):

Commento:
Prospettiva interessante e risonanza cinematografica

16 – La foto di un piccione… (Pierluigi Alto):
Commento:
Semplice sguardo sull’umanità. Siamo piccoli e uguali, visti dall’alto: il venditore di cappelli, il turista, il passante.

20 – Occhi al cielo (Amleto Tommasi):

Commento:
La semplicità del soggetto e il punto di ripresa che sembra far congiungere cielo e terra.

___________________________________________________________________________________

E per concludere ecco la foto scelta dalla nostra Direzione Artistica, composta da Maria Rosaria Di Nunzio e Giuseppe Farcomeni:

34 – Tokyo-Dentro il grattacielo (foto di Francesca Romana Mariani)

La prospettiva scelta ci permette un punto di osservazione multiplo: la prospettiva di ciò che è all’ esterno ma soprattutto la varietà della vita nell’interno (il gruppo, la solitudine o il vuoto). Un punto di vista che, oltre le apparenze, regala una riflessione verso una visione più intima.

Per chi volesse rivedere tutte le foto può ritrovarle qui

Bene! A questo punto non mi rimane altro che fare i complimenti a tutti quanti e in particolar modo ad Ornella.

Forza, Ornella! Inizia a pensare al prossimo tema!

Buona Luce a Tutti

Pierluigi

Questa voce è stata pubblicata in I Photo Contest del GFCR e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Photocontest #12 – Un’inquadratura diversa dal solito – I Risultati

  1. Francesca Mariani scrive:

    Grazie a tutti per i bei commenti ed alla Direzione Artistica per la citazione che mi fa molto piacere. E’ uno scatto fatto d’impulso, scendendo su una scala mobile. Avrebbe meritato sicuramente una maggiore meditazione ed una maggiore attenzione alle linee. Ci starò più attenta la prossima volta che vedrò un grattacielo :-) .
    Un saluto a tutti, Francesca

Lascia un Commento