Portfolio “Turisti a Roma” (luoghi e situazioni)

Passaggi

Dalla recente mostra di Caravaggio, a Roma

Da Ponte Garibaldi...Roma si muove!Auditorium di RomaUna serie di immagini che ruotano attorno alla figura del turista, fra ambiti museali ed altre occasioni…papomammy

Palazzo delle esposizioni - Roma

Info su Fabrizio.Ignesti

Namaste! ************************************ "Ed io essendo povero ho solo i miei sogni e i miei sogni ho steso ai tuoi piedi. Cammina leggera perché stai camminando sui miei sogni." ::: da He Wishes for the Cloths of Heaven ::: di William Butler... Italian Freelance Photographer ::: Ritratto - Fine Art - Nude - Editorial and Corporate Photography - ADV ::|:: F.I.A.F. & Asahi Optical Historical Club member
Questa voce è stata pubblicata in Turisti nella terra di mezzo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Portfolio “Turisti a Roma” (luoghi e situazioni)

  1. Guido scrive:

    quante belle foto Fabrizio, tra tutte quella più in tema direi che è quella dentro S.Pietro; però anche le altre sono bene in tema, mi piace molto il Tram su ponte Garibaldi, l’Auditorium e la vetrata sul Campidoglio; come portfolio lo trovo però un pò discontinuo (sia come temi che come ‘tecniche’) non so se era tua intenzione presentarlo come tale.
    Mi raccomando sia per il calendario che per il concorso devi togliere tutti i watermark!

    ciao
    Guido

  2. Stefano scrive:

    Una serie di foto molto concettuali dove il turista sembra apparire come un fantasma un qualcuno distante da noi cittadini di Roma, un qualcuno che appartiene sì alla nostra vita quotidiana ma in modo molto molto fugace, come un fantasma appunto!
    Pertanto leggendo le immagini in questo modo trovo geniali le fotografie qui esposte.
    Ciao

  3. pino scrive:

    Fabrizio, anche tu hai provato ad uscire dall’apparente banalità, legata alla difficoltà del tema scelto , I turisti appunto. Il lavoro che ne è venuto fuori mi sembra veramente di livello, immagini splendide come “riflessione sull’expo”, “gli uomini nel tempo della musica”, “nessun dove”, “view from the capitol”. In effetti il rapporto che c’è tra i luoghi ed i turisti è molto sottile, materialmente poco evidente, ma piu’ concettuale. Stefano ha ben sintetizzato quello che voglio dire. Il lavoro è molto diverso dagli altri visti fin’ora ed anche per questo motivo credo che sia un ottimo spunto per allargare i nostri pensieri su questo tema e sulla sua interpretazione.
    Ciao Pino

  4. Paolo scrive:

    Immagini che si fanno guardare!!
    La mia preferita è gli uomini nel tempio della musica per la ripartizione delll’immagine in tanti luoghi diversi interni ed esterni; quelle di più facile lettura ed immediatamente riconducibili al tema S. Pietro e Marco Aurelio;
    La più leggibile, e se vuoi anche la meno “in sintonia” con le altre mi pare quella di trastevere peraltro piacevole anch’essa.
    Insomma direi .. era ora che ti decidessi a postare qualcosa.
    Un’osservazione “in negativo” è relativa all’idea che danno di essere state raccolte da quel che si aveva e non essere il frutto di un lavoro dedicato. Vedo che sfogliando nella galleria c’è un presepe che non si vede nell’articolo .. forse è quello che mi ha “condizionato” in questa impressione!!
    Un salutone e complimenti!!

  5. Alessandro scrive:

    Che dire, le foto sono meravigliose, molto ricercate ed ottimamente realizzate. Per quanto riguarda il resto, un pò mi ritrovo con le osservazioni di Paolo. Sembra quasi che il vero soggetto siano i luoghi di Roma e che i turisti, laddove identificabili come tali, rivestono il ruolo di comparse nelle splendide scenografie da te riprese. Il tram, per me, è fuori tema. Lo stesso dicasi per l’auditorium.

    Non me ne volere, Fabrizio, probabilmente sono io che non riesco a ‘vedere oltre’.

    Ciao
    Alessandro

  6. Fabrizio scrive:

    Intanto grazie a tutti, chiaramente le ho raccolte al volo e quindi per la scelta finale toglierò i watermark.
    Il nome (azzardato) di portfolio è da intendersi come mera raccolta di immagini sul tema. In effetti non ho avuto il tempo di organizzare delle uscite ad hoc per l’occasione, di questo me ne dispiace ma purtroppo il tempo è come sempre tiranno. Giusta quindi l’osservazione di una raccolta antologica di miei lavori precedenti e presentati magari nella community aziendale o in altri luoghi del far web. Non posso quindi “presentarlo” come un portfolio articolato, semplicemente è una cartella con alcuni miei scatti che racchiudono, secondo il mio punto di vista, la mia città vista dagli occhi di un fotografo e turista distratto, ma affascinato…cioè io.
    Impalpabile, etereo ed ectoplasmatico…si, penso sia la giusta chiave di lettura.

    Sono tutti scatti “filtrati” dalla mia visione cinematografica della fotografia, per quanto riguarda il tema il tram che squarcia il cielo romano è un contenitore di carne di vario genere, da quella indigena ma in special modo “turistica”, per questo l’ho inserita nel contesto. Per i “bacarozzi” di Renzo Piano, pieni di ominidi in miniatura…beh non so, forse perché ogni volta che sono stato in quel tempio dell’architettura e della musica mi sono sentito io stesso turista e suppongo che sia al contempo meta assai ambita. Può darsi che lo scatto non trasmetta questa empatia.
    Alessandro, i turisti a Roma sono sempre comparse…come è possibile togliere il ruolo di protagonista a lei stessa?

    Grazie ancora dei vostri apprezzati contributi e naturalmente…Soon Stay Tuned!

  7. Roberto Agostinucci scrive:

    san-peter

  8. Amleto scrive:

    Alcune di queste immagine le avevo gia viste ed apprezzate. Apparentemente border-line, in realtà centrano il tema in modo originale. Per semplicità di “comprensione” vedrei bene il “Marco Aurelio”, ma anche il mosso alle scuderie del Quirinale :-)

Lascia un Commento