Con lo sguardo verso Oriente (di Paolo Scrimitore)

Ci sono alcuni posti a cui ci si lega particolarmente.

Questo è per me uno di quelli.

Si tratta del faro della Palacia, capo d’Otranto; siamo in provincia di Lecce; vicinissimi all’Albania (72 Km circa).

Siamo nel punto più ad oriente d’Italia.

La vista dal satellite

Il faro si trova a sud di Otranto, non è visibile dalla strada e per arrivarci c’è   da percorrere uno  stradello che scende tra gli scogli (ca 5-10 minuti) .

In queste 3 immagini potete vedere come si presenta e la proporzione con delle persone presenti.

Faro della Palacia (1)

Faro della Palacia (2)

Faro della Palacia (3)

L’alba da qui è un momento davvero particolare per le sensazioni che riesce a donarmi.

Queste immagini che seguono sono un tentativo di raccontare quel momento con 3 protagonisti principali: il sole, il mare, il faro ripresi in 2 diverse mattinate.

Faro della Palacia (4)

Faro della Palacia (5)

Faro della Palacia (6)

Faro della Palacia (7)

Faro della Palacia (8)

Faro della Palacia (9)

Faro della Palacia (10)

Faro della Palacia (11)

Faro della Palacia (12)

Faro della Palacia (13)

Faro della Palacia (14)

Faro della Palacia (15)

Faro della Palacia (16)

Faro della Palacia (17)

Faro della Palacia (18)

L’estate albeggia presto; ma il sacrificio per la sveglia è davvero ripagato.

Commenti ed osservazioni benvenuti!

Un saluto

Paolo Scrimitore

p.s. aggiungo un esercizio di HDR in attesa che “mastro Luigino” :-) ci illumini sull’argomento

Faro della Palacia (19)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

15 risposte a Con lo sguardo verso Oriente (di Paolo Scrimitore)

  1. Paola Leone scrive:

    Ma allora non fotografi solo le papere nelle tue spedizioni mattutine!

    Bella tutta la serie, ma la mia preferita è la (11), perchè il faro sembra acceso.

    ciao
    Paola

  2. guido scrive:

    in effetti questo è un posto veramente magico, già arrivarci via terra attraverso un altipiano brullo ma (almeno d’estate) con i colori caldi della terra ti predispone allo stupore per questo affaccio improvviso e maestoso sul mare. belle le foto (voto per la 16) e la “geolocalizzazione!

  3. Paolo scrive:

    Paola, Guido. Grazie del passaggio!
    Solo 2 mattine le ho dedicate a questo posto (le altre …solo papere!! :-) ) perchè avevo in mente qualche immagine di questo tipo.
    Ho aggiunto un HDR (il mio primo in realtà) composto con più scatti dopo aver sistemato il cavalletto tra gli scogli scoscesi in attesa che il sole arrivasse al punto che desideravo.
    Un salutone ancora
    Paolo

  4. Pino scrive:

    Bella serie Paolo, poi personalmente sono sempre attratto da tutto cio’ che è mare. La sequenza del faro è particolarmente magica per via della splendida luce dell’alba, che cambia colore di momento in momento e di fotogramma in fotogramma. L’esercizio comunque non è facile perchè le costruzione oblunghe e minimali come lo è un faro, non sono di facile composizione. Bisogna mettere in campo tutte le cartucce che si hanno a disposizione; l’HDR puoì venire in aiuto, ma in effetti credo sia un po’ troppo leggero. Avrei osato di piu’. :-)
    Ciao
    Pino

  5. Alessandro scrive:

    I fari mi hanno sempre affascinato. Oggi sono un pò fuori moda, visto che i GPS rendono la navigazione molto più agevole, ma per tantissimi anni hanno costituito l’unico riferimento a chi va per mare. La serie è molto dettagliata e ricca di scatti, la mia preferita è la 11.

    Un salutone
    Alessandro

  6. Andrea Conti scrive:

    La 11, con il sole dentro il faro, è senz’altro lo scatto più significativo e meglio riuscito, molto molto bello. Ce ne sono altri molto belli che riguardano il faro, altri a complemento, per descrivere anche l’ambiente ed il luogo, c’è qualche ripetizione di troppo (7-8, 14-15, 11-16), bastava sceglierne una e basta. Nel complesso si “respira” bene l’aria del luogo, le foto sono gradevoli da guardare, sei riuscito a dare una visione realistica di un luogo a chi non c’è mai stato prima.

  7. Paolo scrive:

    Pino Alessandro, Andrea grazie a tutti del passaggio!
    Lo so ho abbondato decisamente per condividere un pò di materiale che ho su questo tema e sicuramente dovendo presentare un lavoro (l’alba alla Palacia) ne sarebbero sufficienti molte di meno.
    Pino hai ragione …. l’HDR pure a me pare un pò moscetto come tonalità … ci ho perso poco tempo sull’immagine “prodotta” da SW … mi ci faccio un’altro giro con calma!!
    Abbracci!
    Paolo

  8. Paolo scrive:

    Ciao Stefano!!
    Grazie per il passaggio e il parere!!!
    Un salutone!

  9. Salvatore scrive:

    Ciao, posso essere messo in contatto con l’autore di queste meravigliose foto?, sono il direttore artistico di un gruppo di musica popolare salentina e vorrei per concessione usare delle vostre foto, stiamo ultimando il nostro ultimo lavoro discografico dal titolo Palacia e vorremmo sapere se si potrebbe collaborare, rimango in attesa di un vostro contatto, grazie e complimenti per il blog.

  10. admin scrive:

    Salvatore,
    ho visto ora il tuo messaggio e ti ho inviato una mail.
    Mi fa davvero piacere che le foto ti siano piaciute e ti ringrazio a nome di tutti per i complimenti al blog.
    Un saluto
    Paolo

  11. fulvia scrive:

    Ciao Paolo
    mi sono imbattuta per caso nelle tue splendide foto e in particolare di questo luogo a me carissimo almeno quanto a te.
    E’ magico e il tuo obiettivo aiuta a sprigionare questa magia.
    Ti chiedo un favore se la cosa non disturba: vorrei pubblicare alcune di queste foto sulal mia pagina FB. E’ quella del mio B&B?
    Mi autorizzi?
    grazie
    fulvia

  12. admin scrive:

    Ciao Fulvia!
    Certamente …mi fa piacere!
    Un saluto!
    Paolo

  13. Massimo scrive:

    Le più belle?
    Sicuramente la 11 e la 16. Ma che dire della delicatezza della 7 e della 15?
    Semplicemente perfette.
    Non solo foto…
    ma anche pittura, musica, poesia…
    Paolo, sei un artista!!!

  14. Paolo scrive:

    Ciao Massimo!
    Che piacere leggerti qui! … ti ringrazio per bell’apprezzamento!!
    Un salutone!

Lascia un Commento